L’IFEL (Istituto per la Finanza e l’Economia Locale), con nota del 23 giugno 2021, ha reso pubbliche le indicazioni fornite agli Enti territoriali in merito alla procedura per la presentazione alla Cassa Depositi e Prestiti della domanda volta ad ottenere l’anticipazione di liquidità. Tale anticipazione è prevista nell’art. 21 del D.L. n. 73/2021 (Decreto Sostegni bis) e riguarda il pagamento dei debiti commerciali che siano certi, liquidi ed esigibili; i crediti poi devono essere maturati alla data del 31 dicembre 2020, con deliberazione della Giunta da adottare nel periodo compreso tra il 14 giugno ed il 7 luglio 2021.

Ratio del provvedimento è la riduzione dei debiti pregressi e la destinazione della liquidità corrente al pagamento dei debiti di nuova formazione. Le risorse saranno attinte dal fondo istituito ai sensi dell’art. 115 del D.L. n. 34/2020, cui è stata assegnata una dotazione di oltre un miliardo di euro per l’anno 2021, e la restituzione delle predette somme dovrà avvenire secondo un piano di ammortamento di durata massima trentennale, al tasso fisso in misura dello 0,20 per cento. La richiesta, che dovrà essere sottoscritta dal rappresentante legale dell’Ente, dovrà essere presentata direttamente a CDP.

Lo Studio è a disposizione per ogni dubbio o chiarimento.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

sedici − tre =

© 2018 Studio Legale Ricciardi - Avvocato Nicola Ricciardi P.Iva 12176811003 - Managed by Bennici & Sirianni Servizi Editoriali