Se manca la firma digitale, la notifica via pec è inesistente e le cartelle di pagamento sono nulle. A stabilirlo è la Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 27374 della Sez. VI Civile del 24/10/2019. La vicenda nasce da alcune cartelle di pagamento, con cui era stato richiesto ad un cittadino il pagamento dell’IMU. Avverso queste cartelle il cittadino aveva fatto ricorso e la Commissione tributaria gli aveva dato ragione.

In secondo grado però il Comune aveva fatto appello e questa volta la Commissione Regionale aveva dato ragione all’Ente pubblico.

Per leggere la versione integrale, vai su:

https://latorreoggi.it/fisco-se-manca-la-firma-digitale-la-notifica-via-pec-e-inesistente-e-la-cartella-e-nulla/

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

sedici + dodici =

© 2018 Studio Legale Ricciardi - Avvocato Nicola Ricciardi P.Iva 12176811003 - Managed by Bennici & Sirianni Servizi Editoriali