Interessante pronuncia in materia di mancato versamento dell’imposta di soggiorno della VI sezione penale della Suprema Corte di Cassazione. Gli Ermellini, con la sentenza n. 30227 del 30 ottobre 2020, hanno affermato che, «non è configurabile il delitto di peculato nella condotta del gestore della struttura ricettiva che ometta di versare al Comune le somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno», dopo l’approvazione dell’art. 180 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34 (cd. decreto rilancio). (altro…)

Roma, Museo del MAXXI 22 09 2020
Opening della mostra
ISAAC JULIEN. LINA BO BARDI — UN MERAVIGLIOSO GROVIGLIO
©Musacchio, Ianniello & Pasqualini

Sulla scia dell’ormai nota pronuncia delle Sezioni Unite, la n. 8631 del 7 maggio 2020, la VI Sezione Civile della Corte di Cassazione ha confermato che è legittima l’applicazione dell’IVA sulla TIA2. La decisione scaturisce da un ricorso proposto avverso una pronuncia della Corte di Appello di Venezia, che aveva considerato la natura tributaria del prelievo per la sua omogeneità con la TIA1. (altro…)

Osvaldo Calò (Aldo Calò), Elemento modulato, 1971
Gesso, 39,5 x 60 x 10 cm

Nella fattispecie in esame, la Commissione Tributaria Regionale della Campania confermava la precedente decisione della Commissione Tributaria Provinciale di Napoli che aveva rigettato il ricorso di una società nei confronti del Comune di Napoli. La vicenda trae origine dall’impugnazione di avvisi di accertamento della TARES, relativi all’occupazione di un immobile adibito a bar pasticceria. I giudici, di primo grado prima e di secondo grado poi, rilevavano che il Comune aveva già rigettato le istanze di autotutela avanzate dalla società, ritenendole infondate, e considerato non motivata la domanda di riduzione del tributo per i rifiuti speciali smaltiti in proprio. Questo perché la società non aveva presentato, in sede di dichiarazione, la documentazione giustificativa, perdendo in questa maniera il diritto all’esenzione dal beneficio per le aree interessate. (altro…)

Alessandro Piangiamore, Untitled

Per le agevolazioni delle accise sul gasolio per autotrasporto, gli errori della dichiarazione trimestrale di consumo, accertati dall’Agenzia delle Dogane dopo la fruizione del credito, determinano la perdita dei benefici solo per quegli importi irregolarmente dichiarati o documentati e non per l’intera agevolazione.

Lo ha stabilito la Cassazione civ. Sez. V Ord., n. 5812 del 03-03-2020, che si è pronunciata sulla seguente questione. (altro…)

Alessandro Piangiamore, Primavera

Nel caso sottoposto all’attenzione dei giudici di legittimità, era stato citato in giudizio, innanzi al competente Tribunale, il Comune di Spoltore, al fine di ottenere il risarcimento dei danni causati dalla tracimazione di liquami. Il Comune a sua volta aveva provveduto a citare l’Azienda consortile acquedottistica e questa, di rimando, aveva chiamato in giudizio la compagnia di assicurazione. Il Tribunale di Pescara riconosceva la responsabilità del Comune, per il combinato disposto dell’art. 2043 del c.c. e dell’art. 27 del decr. legisl. n. 22/1997. (altro…)

© 2018 Studio Legale Ricciardi - Avvocato Nicola Ricciardi P.Iva 12176811003 - Managed by Bennici & Sirianni Servizi Editoriali